Oh all these excesses! Bread Thins against Sourdough waste / Oh tutti questi eccessi! Sfogliate di pane per combattere lo spreco di pasta madre

sfogliate pane 1¨

A mess, such a total mess I collected not 150 grams, not 300 grams but one kilo excess sourdough. These things happen when scheduling gets out of control, chaos grows and my excess sourdough jar fills up to the brim. What to do? Luckily bread thins are always there to save the day (and are quite appreciated by my guinea pigs). If you are like me, a waste hater that gets lost into too many projects this is the recipe for you. It does take some time but it has an addictive quality to it, once you start rolling out the dough you soon get into a state of trance. Try it for yourself, you won’t be disappointed by these super crisp crackers, far the best I have ever tasted and baked in my own house. You can flavor them as you please, in fact I did three different flavoring a for these batches. Are you ready to roll the bread thins?

Sourdough Bread Thins

1 kg excess sourdough, 100% hydration not refreshed
300 g emmer flour
230 g AP flour
40 g oil
12 g salt
7 g instant yeast

Mix in the sourdough with instant yeast, flours and knead until almost all absorbed.
Add the oil and the salt and knead until you obtain a smooth elastic dough

I divided the dough for 3 and made ​​three different flavors:
– 2 tablespoons thyme lemonade
– 1 tablespoon of sweet pepper powder Senise
– 6 g of sumac

Mix dried yeast, flour, water and olive oil.
When the dough comes together add salt and knead the spices/herbs evenly into the dough.
Knead until you have a smooth ball.
Shape the dough in a sausage like form and wrap up in lightly oiled cling film.
Leave at room temperature 2 hours.
Cut the dough in pieces, shape them into 4×5 cm rectangles and roll them with the pasta machine, on number 3 or 2 of the rollers.
Fold the flattened out dough into 4 and roll once more.
Place on parchment paper on a baking tray.
Brush with the olive oil and water mix, stir every now and then to avoid all the oil to be drawn out of the mixture.
Bake in preheated oven, on 200° C for 7’ – 10’ until golden brown.
Turn the crackers on the other side and bake them 7’ – 10’ until golden brown.
Cool on a wire rack.

sfogliate pane 2

Oh tutti questi eccessi! Sfogliate di pane per combattere lo spreco di pasta madre

Un pasticcio, un pasticcio così totale che ho raccolto non 150 grammi, non 300 grammi, ma un chilo di esubero di pasta madre. Sono cose che succedono quando la programmazione delle ricette va a farsi benedire, il caos prende il sopravvento e il di ciò che rimane si riempie fino all’orlo. Cosa fare? Per fortuna ci sono le sfogliate di pane a salvarci da ogni impiccio (e sono tra i prodotti da forno più apprezzati dalle mie cavie). Se siete come me e odiate gli sprechi ma vi perdete dietro troppi progetti ed idee questa è la ricetta per voi. Ci vuole un po’ di tempo per smaltire un chilo di pasta madre in esubero, ma il lavoro induce uno stato prossimo alla trance e una volta che si inizia a stendere l’impasto si fatica a smettere. Provate anche voi, non rimarrete delusi da questi cracker estremamente sottili, di gran lunga i migliori finora. Potete insaporirle come vi pare, io ho fatto tre diversi gusti. Siete pronti a sfogliare metri e metri di impasto?

Sfogliate di pane al lievito madre

1 kg licoli
7 g lievito di birra istantaneo
300 g farina di farro
40 g olio
230 g farina 00
12 g sale

Io ho diviso l’impasto per 3 e fatto tre diverse aromatizzazioni:
– 2 cucchiai di timo limonato
– 1 cucchiaio di polvere di peperone dolce di Senise
– 6 g di sumac

Mescolate lievito in polvere, farina, acqua e olio d’oliva.
Quando l’impasto è omogeneo aggiungete sale, le spezie/erbe e impastate questi ingredienti in modo uniforme, formando una palla liscia e omogenea.
Oliate l’impasto e avvolgetelo in pellicola trasparente, lasciando lievitare 2 ore.
Tagliate l’impasto in 32 pezzi, formate dei rettangoli di 4×5 cm e stendeteli con la macchina per la pasta, sul numero 3 o 2 dei rulli.
Ripiegate la pasta appiattita in 4 e passate ancora una volta tra i rulli.
Mettete su carta da forno su una teglia.
Spennellate con il mix di acqua e olio d’oliva, mescolando di tanto in tanto per evitare che tutto l’olio venga tirato fuori dalla miscela.
Cottura in forno preriscaldato a 200° C per 7′ – 10′ fino a doratura.
Girate i cracker dall’altra parte e cuocere 7′ – 10′ fino a doratura.
Lasciate raffreddare su una gratella.

9 thoughts on “Oh all these excesses! Bread Thins against Sourdough waste / Oh tutti questi eccessi! Sfogliate di pane per combattere lo spreco di pasta madre

    • Thank you!
      Well, I guess you will have to start and try, I don’t think there is such a thing as good or bad in bread baking.
      Just try with an easy no knead bread and see how you can deal with it, go slowly, trying many times the same recipes…maybe you’ll find out you’re actually very good ;)
      Have a nice weekend
      Lou

  1. ciao tesoro mio.
    Che bella questa idea!! Ottimi da sgranocchiare :P
    Sembrano veli.
    Non avevo mai pensato alle sfogliate di pane prima di aprire il libro di Chad Robertson…ma che figata!!!
    Ma non ho capito come mai usi il lievito di birra insieme a 1kg di licoli..mi sfugge qualcosa? :/
    Bon…mi alzo tesoro e mi metto in moto per il mio ultimo week end di liberta’.
    Buona giornata e su le orecchie!
    Ti voglio bene ciccia <3
    :*:*:*

    • Io anni e anni fa mangiavo, a Padova, delle cose che chiamavano ciappole di pane ma non so se le vendessero solo al Pam vicino a casa!!!
      Alla fine ho pensato di farle fini finissime e sono da urlo!
      Il lievito di birra lo metto sempre nei grissini e simili perché ho notato rende i crackers più croccanti…perô con il senno di poi così sottili vengono croccanti comunque (mi fa sorridere che anche Don ha fatto la stessa osservazione)…che pirlotta che sono….mica ci ho pensato e son andata in modalità automatica (e mi sa pure che ero un po’ in aria che a rileggere le quantità potevo davvero metterne di meno…ehm…stress pre-vacanza???).
      Buona giornata tesoro, sentivamoci e anche tu, su le recie e passa uno splendido weekend
      <3
      Baciiiiiii

  2. Che magnifiche sfoglie croccantose Lou, anch’io le faccio proprio per smaltire gli esuberi, in tutte le forme, grandi e piccole, e le stendo con la macchinetta oppure, se grandi, tra due fogli di carta forno cosparse di semi.
    Grazie per l’ennesima bella ricetta, bacioni Maria Teresa

  3. Pingback: Maroggia’s Mill Cookbook: Turmeric, Ginger and Black Pepper Crackers / Il Ricettario del Mulino di Maroggia: Crackers alla curcuma, zenzero e pepe nero | rise of the sourdough preacher

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...