Maroggia’s Mill Cookbook: Aniseed, White Chocolate and Lime Zest Grissini / Il Ricettario del Mulino di Maroggia: Grissini all’anice, cioccolato bianco e scorza di lime

grissini mulino

It’s already the third appointment with the Mill’s Cookbook, time does fly quick doesn’t it? This recipe is one that has been lying around for a long time, just as an idea, on my recipe notebook. No better chance to put it to practice and see whether the flavour combination would work or not, and hell it works! This is my first time using spelt flour only to bake grissini and must say it’s a wonderful flour to bake crispy products and I was really impressed by the result. The white chocolate gives a pleasant sweetness to these breadsticks (if you may call them so, even though I always cringe at hearing this word to define grissini!) while lime zest and aniseed provide a fresh taste. So far I tasted them on their own only, but I’m pretty sure they blend perfectly with both sweet and savoury creams, like a light, creamy and salted cheese. Why not try it out?

Aniseed, White Chocolate and Lime Zest Grissini
x one baking tray of grissini

300 g spelt flour
160 g water
40 g white chocolate, cut into pieces
10 g olive oil
6 g salt
2 g malt powder
2 g anise seeds
2 g dry yeast
grated zest of two small files

semolina flour for shaping and dusting of grissini

Dissolve yeast and malt in the water.
Mix in 180 g spelt flour until you get a soft and smooth dough.
Cover the bowl with clingfilm and let stand 30′.
Add the remaining flour mixed with the salt, and when it is almost completely absorbed add the oil.
Knead until you get a homogeneous dough, then add the chocolate, lime zest and anise seeds and knead until they will be absorbed evenly.
Form a sausage, oil it with vegetable oil and close it in plastic wrap.
Let it stand in a warm place for two hours.
Cut a piece of dough of about 1 cm in width along the shorter side of sausage, roll it in semolina flour and shape the grissini by stretching them from the center outwards.
Place them on a baking sheet covered with parchment paper.
Bake in preheated oven at 230°C, bake for 5′ on one side until they begin to brown then turn them and bake for as many minutes on the other side.
Take a taste, if the breadsticks are still a bit soft on the inside you can let them dry for a few more minutes or leave to cool in the oven with the door open.

grissini mulino doppia

Il Ricettario del Mulino di Maroggia: Grissini all’anice, cioccolato bianco e scorza di lime

È già il terzo appuntamento con il Ricettario del Mulino, il tempo vola nevvero? Questa ricetta è una di quelle che sono scritte da molto tempo nel mio taccuino delle ricette, così…come un’idea senza forma né sostanza. Nessuna occasione migliore per metterla in pratica e vedere se la combinazione di sapori poteva funzionare, e cavolo se funziona! Questa è la prima volta che uso esclusivamente farina di farro per fare dei grissini e devo dire che è una farina meravigliosa per cuocere prodotti croccanti e che sono rimasta davvero colpita positivamente dal risultato. Il cioccolato bianco dona una piacevole dolcezza a questi grissini, mentre la scorza di limone e i semi di anice conferiscono loro un gusto fresco. Finora li ho assaggiati così, “nudi”, ma non ho dubbi che possano essere ottimi anche con creme dolci e salate come ad esempio formaggio cremoso e salato. Perché non provare?

Grissini all’anice, cioccolato bianco e scorza di lime
x una teglia di grissini

300 g farina di farro
160 g acqua
40 g cioccolato bianco tagliato a pezzetti
10 g olio d’oliva
6 g sale
2 g malto in polvere
2 g semi di anice
2 g lievito di birra secco
scorza grattugiata di due piccoli lime

farina di semola per lo spolvero e formatura dei grissini

Sciogliete il lievito di birra e malto nell’acqua.
Unite 180 g di farina di farro finché otterrete un impasto molle e omogeneo.
Coprite la ciotola con della pellicola e lasciate riposare 30’.
Unite la farina restante mescolata al sale e quando questa è quasi totalmente assorbita aggiungete l’olio.
Impastate finché otterrete una palla omogenea, dunque aggiungete il cioccolato, la scorza di lime grattuggiata e i semi di anice e lavorateli all’interno dell’impasto finché saranno assorbiti in maniera uniforme.
Formate un salsicciotto, oliatelo con olio di semi e chiudetelo in pellicola alimentare.
Lasciare al caldo per due ore.
Tagliate un pezzetto di impasto della larghezza di 1 cm, lungo il lato più corto del salsicciotto, rigiratelo nella farina di semola e formate i grissini stirandoli dal centro verso l’esterno.
Riponeteli su una teglia ricoperta di carta da forno.
Infornate in forno preriscaldato a 230’C, cuoceteli per 5’ su un lato, finché iniziano a dorare, poi rigirateli e cuocete per altrettanti minuti sul lato opposto.
Fate un assaggio, se i grissini non fossero pronti e ancora un po’ morbidi all’interno potete farli asciugare qualche altro minuto per poi lasciarli a raffreddare nel forno spento con lo sportello aperto.

11 thoughts on “Maroggia’s Mill Cookbook: Aniseed, White Chocolate and Lime Zest Grissini / Il Ricettario del Mulino di Maroggia: Grissini all’anice, cioccolato bianco e scorza di lime

  1. Questa ricetta capita proprio a pennello…sto facendo un pò di ricerche per fare ricette con l’anice una spezia coltivata nelle Marche e che da sempre accompagna la nostra cucina…..questi grissini sono assolutamente da provare!!

    • Diciamo prima volta con il farro, perché i grissini sono una di quelle cose che faccio molto spesso e super volentieri ;)
      Eh l’anice non è proprio da tutti, io lo adoro!!!
      Devo dire che mettere ingredienti dolci nei grissini è sempre una soddisfazione, è bello giocare con i sapori!
      Un abbraccio e buon weekend
      Lou

  2. Tesoro io sono una dan sfegatata della farina di farro …ma anche dei tuoi grissini :’D
    Ma che genialità unire anice, cioccolato bianco e lime?? Ne vorrei tipo 10 per la mia colazione ♥♥♥
    Ti auguro un bellissimo week end.
    Ti abbracciavo vita natural durante
    :*:*:*

  3. Lou, grissini forever
    vogliamo parlare dell’anice??? l’adoro…tu da marchigiana possidente dovresti aver sentito parlare del Varnelli…io non bevo superalcolici ma qualche volta una sniffata di questo liquore all’anice mi riconcilia con me stessa!!!

    quest’abbinamento mi intriga assai anche se non amo particolarmente il ciocco bianco perchè troppo dolce però come scrivi tu potrebbero andare benissimo con un formaggio fresco tipo lo squacquerone

    bacioni e passa un buon weekend!!!

    • Stella, ma sai la cosa buffa?
      Adoravo il cioccolato bianco da bambina, infatti lo ritengo un cioccolato per creature fino i 12 anni, ma ultimamente lo sto usando ovunque :D
      Il lime e l’anice smorzano molto la sua dolcezza estrema e in cottura poi quasi caramellizza cambiando sapore ;)
      Non so se ho mai bevuto il Varnelli, non sono una gran bevitrice ma altri alcolici all’anice come pastis e ouzo mi piaccion tanto con moderazione, grazie per la dritta!
      Ti auguro uno stupendo inizio settimana e vado a spiare i tuoi baci visti su instagram
      Bacissimi tatni, il weekend è stato davvero bello..ho fatto una cena fantastica con 10 amici e poi ieri abbiamo visto delle mostre a Milano.
      Sono felice :)

  4. Si, non sono puntuale…però arrivo :D Questi grissini sono una genialata! …d’accordo , non dovrei stupirmi, in fin di conti si tratta di te, voglio dire, no??:*
    Lou, un mix di sapori fantastico davvero!
    ..ps. ..non so se te lo posso chiedere, sai, starebbero bene nella raccolta. “quella” raccolta.. ;)
    Bacibacibaci!

    • Grazie Sandra, sei troppo buona!
      Ahahahah ma sai che l’ho detto eoni fa a Barbara e un po’ meno tempo fa a Michela che con Panissimo faccio la svizzerissima…a me piace stare nel tema del mese…se mando un’altra ricetta mi sembra di barare!!!
      :D
      Che scema che sono!
      Un abbraccione
      Lou

  5. Pingback: Maroggia’s Mill Cookbook: Multigrain Flour, Sesame Seeds and Polenta Taragna Grissini / Il Ricettario del Mulino di Maroggia: Grissini alla farina 4 cereali, semi di sesamo e polenta taragna | rise of the sourdough preacher

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...