Spiced Baumkuchen, a layered cake for Daring Bakers / Torta albero speziata per i Daring Bakers

baumkuchen doppia

The January 2014 Daring Bakers’ challenge was hosted by Francijn of “Koken in de Brouwerij“. She challenged us all to bake layered cakes in the tradition of Baumkuchen (tree cake) and Schichttorte (layered cake).

I admit it, when reading Baumkuchen on this month’s Daring Bakers pdf’s document for just a slight moment I had the illusion we had to bake the Polish version (Secakz)
of this cake common in Northern Europe regions such as Germany, Austria, Hungary and funnily quite popular in Japan too. Scrolling down to read more, excited and quite scared, I won’t deny my relief discovering that Francijn choice’s had fallen on the German version of this sweet loaf. Taking a thorough look at the recipe it was clear that a less sugary version was to be found, since being on a diet which prescribes me not to eat too much sugar and fat products I decided to look around on the internet for a lighter version of this stunning cake. In the end my choice fell on two different recipes I decided to merge but do not ask me how I came up with this recipe. Something went “wrong” during mixing and in the end I went on just following my guts and going with the flow. The result is very nice and the softness of this cake was appreciated very much by my faithful tasters, so much that I ended up baking it twice reason why two variations of spices are written at the end of the main ingredients. Personally the allspice cake was the one I loved the most but the addition of pepper to a sweet dough is quite interesting and surely I will try it again. Here the links to the original recipes, one found on Our Kitchen blog the other on How-to Baker blog. One important tip: I highly suggest you to use a metal tin. When baking the second cake I decided to take pictures of the layering process, having put the batter in a silicone mold what happened during the shooting is that the baked dough shrunk while cooling down, something which obviously ruined the layering.

Spiced Baumkuchen
x a 15 x 8 cm tin

3 eggs, whites and yolks separated
125 g softened butter
85 g rice milk
60 g raw sugar
60 g AP flour
50 g cornstarch
15 g chestnut flour
½ tsp baking powder

¼ tsp white pepper
1 orange zest, grated

or

¼ tsp allspices mix/pimento (you can make your own)
½ orange rind, grated

Preheat oven at 180°C.
Beat egg yolk until they turn lemon yellow.
In another bowl cream butter with raw sugar, pepper or spices and orange rind.
Slowly add the egg yolk and rice milk until you have a smooth batter.
Sieve the flours, cornstarch and baking powder, add to the liquid mixture and work in until even.
It musn’t have any lumps.
Mix egg whites until stiff, then slowly add to the batter with the help of a spatula, adding a spatula-ful at a time and taking care not to deflate the egg whites.
Butter well the mould and pour a thin layer of batter.
Bake 10’ in the oven with the grill turned on.
Proceed adding layers of batter and baking until you finish the batter.
Bake until a skewer comes out clean.
Out of the oven let cool 10′, de-mould and let cool completely on a wire rack.
The cake will be at it’s flavour height the day after, and will keep a week if stored in a airtight container.

DSC_0055

 Torta albero speziata per i Daring Bakers

Lo ammetto, quando ho letto Baumkuchen su Daring Bakers nel titolo del documento pdf della sfida Daring Bakers di questo mese solo per un attimo ho avuto l’illusione che dovessimo sfornare la versione polacca di questo dolce (il Secakz). Questo tipo di torte cotte sovrapponendo strati di impasto sono piuttosto comuni in svariate regioni del Nord Europa come la Germania, l’Austria, l’Ungheria e stranamente molto popolari pure in Giappone. In preda ad un misto di eccitazione e paura ho scorso il cursore verso il basso per leggere di più in merito alla sfida, e non nego il mio sollievo scoprendo che la scelta di Francijn era caduta sulla versione tedesca di questo dolce. Dopo una lettura approfondita della ricetta ho deciso, dal momento che seguo una dieta che mi prescrive di stare abbastanza alla larga da zuccheri e grassi, di guardarmi intorno su internet alla ricerca di una versione più leggera di questa splendida torta. Alla fine la mia scelta è caduta su due diverse ricette ho deciso di unire e modificare, ma non chiedetemi come è venuta fuori la mia. Qualcosa è andato “storto” durante la miscelazione degli ingredienti e alla fine ho proseguito semplicemente seguendo pancia e istinto. Il risultato è stato ottimo e la morbidezza di questa torta è stata molto apprezzata dai miei assaggiatori ufficiali, tanto che ho finito per farla due volte ragione per cui ho messo due varianti di spezie alla fine degli ingredienti principali. Personalmente la versione con il mix allspices/pimento è quella che ho gradito di più, ma l’aggiunta di pepe nell’impasto dolce l’ho trovata molto interessante e sicuramente farò altri esperimenti. Vi lascio i link alle ricette originali dalle quali sono partita, una dal blog Our Kitchen e l’altra dal blog How-to Baker. Un suggerimento importante: consiglio vivamente di utilizzare uno stampo per plumcake di metallo. Quando ho preparato la seconda torta ho deciso di scattare delle immagini del procedimento di stratificazione ma avendo messo l’impasto in uno stampo in silicone quello che è successo durante gli scatti è che l’impasto, freddando, si è ritirato. Cosa che ovviamente ha rovinato la stratificazione successiva. Ecco le mie versioni della torta “albero” (baum=albero, kuchen=torta il nome è dato dalla similitudine degli strati dell’impasto con i cerchi concentrici del tronco degli alberi).

Torta albero speziata
x uno stampo di 15 x 8 cm circa

3 uova, albumi e tuorli separati
125 g burro ammorbidito
85 g latte di riso
60 g zucchero di canna
60 g farina 00 Mulino di Maroggia
50 g amido di mais
15 g farina di castagne
½ cucchiaino di lievito in chimico per dolci

¼ di cucchiaino di pepe bianco
scorza di una arancia, grattugiata

oppure

¼ cucchiaino pimento o allspices anche detto pimento (potete creare voi un vostro mix con cannella, zenzero, noce moscata, chiodi di garofano, semi di coriandolo e cumino)
scorza di ½ arancia, grattugiata

Preriscaldate il forno a 180° C.
Sbattete i tuorli d’uovo fino a che diventino giallo limone.
In un’altra ciotola lavorate in crema il burro mischiandolo con lo zucchero di canna, le spezie scelte e la scorza di arancia.
Aggiungete lentamente il tuorlo d’uovo e il latte di riso fino ad ottenere una pastella omogenea.
Setacciate farina, amido di mais, lievito e unite alla pastella mescolando finché sarà tutto omogeneo e senza grumi.
Montate gli albumi a neve e aggiungeteli delicatamente alla pastella con l’aiuto di una spatola, facendo attenzione a non sgonfiarli.
Imburrate bene lo stampo e versate un sottile strato di pastella.
Cuocete 10′ nel forno con il grill acceso.
Procedere aggiungendo strati di impasto, fino alla fine della pastella.
Cuocete fino a quando uno stuzzicadenti affondato nell’impasto esce pulito.
Fuori dal forno lasciate raffreddare 10’ nello stampo e poi lasciate raffreddare completamente su una gratella.
La torta è più saporita il giorno dopo e si conserva una settimana se riposta in una scatola ermetica.

14 thoughts on “Spiced Baumkuchen, a layered cake for Daring Bakers / Torta albero speziata per i Daring Bakers

  1. Buonissimo, se riesci a trovare del pimento ti assicuro che avrai delle belle soddisfazioni. Si tratta di un pepe garofanato (se non riesco a procurarmelo in Germania dove viene utilizzato anche per i Pfeffernüsse, alcune volte lo trovo nei mercati dove vendono spezie varie) che metto alcune volte anche nello Strudel. In ogni caso ricetta gustosissima. Grazie per la condivisione e buona giornata

  2. Stupenda, sembra davvero l’interno di un albero! non l’avevo mai vista nè sentita ma.. adesso la voglia di provarla è immensa! Complimenti e felice lunedì!

  3. Ma pensa te! Mai vista….Che cosa interessante ciccia mia!!
    Possibile che ogni cosa che vedo da te, mi viene subito voglia di rifarla? .__.

    E’ una giornata grigissima a Roma, partita peraltro col piede sbagliato, ma nel tuo blog risplende il sole, bellissima mia.

    Ti abbraccio chiaro e tondo :*:*:*
    Polipetti come se piovessero! :D

    • Ma hai visto la versione polacca che meraviglia?????
      Ecco quella a meno di non comprare un girarrosto con camino annesso e perderci un 12 ore consecutive non mi verrà mai :D
      Dai stella che ora salto da te a gustarmi la tua pizza.
      Polipi a profusione cara
      Baci bacini bacetti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...